Category Archives: Parole Parole Parole

Puntata 117

Nella puntata 117 Valentina ha parlato del Festival di Giornalismo  tenutosi a Trieste dal 22 al 25 aprile. Questo festival è collegato al Premio Luchetta, dedicato al giornalismo d’inchiesta e in aree di guerra. In occasione di questo festival, Valentina ci ha presentato quanto discusso da Antonella Baccaro (Corriere della Sera) e Vittorio di Trapani (Segr. Nazionale USIGRAI) sul tema “Il giornalismo al tempo di internet”. Info: www.luchettaincontra.it www.premioluchetta.it

Si è parlato anche della festività del Primo Maggio, giorno dei lavoratori ma non solo. Valentina ci ha spiegato le origini di questa festività a livello mondiale, a partire dalle manifestazioni negli Stati Uniti fino all’apporto della Chiesa in Italia. In Irlanda questa festa ha una valenza doppia, sia festa del lavoro che celebrazione celtica ((Lá Bealtaine). Si è infine parlato del Concertone del Primo Maggio tenutosi a Roma.

In questa puntata di Parole Parole Parole abbiamo visto l’uso della preposizione in con i mezzi di trasporto. La preposizione in, in questo caso, si usa per indicare il mezzo con il quale ci spostiamo. Abbiamo scelto la bicicletta anche perché Dublino è una città dalle dimensioni perfette per sposarsi in bicicletta (facendo sempre attenzione al traffico!). Allora ricordatevi che la preposizione in si usa con i mezzi di trasporto: andare/spostarsi in macchina, in treno, in bicicletta, in aereo. Attenzione però alle eccezioni andare/spostarsi a piedi!

Cliccate su questi link per riascoltare due canzoni a tema e cantare a squarciagola! Silvana Pamparani, In bicicletta (1951) https://youtu.be/FpIKPfj3ZroRiccardo Cocciante, In bicicletta (1982) https://youtu.be/EG36hK1XXVw

In Più abbiamo parlato di: Irish Water e  Roaming internazionale.

Playlist:

  • Bruce Springsteen -Born to Run
  • Elio e le storie tese -Complesso del primo maggio
  • Silvana Pampanini – Ma dove vai bellezza in bicicletta
  • Riccardo Cocciante – in Bicicletta
  • Max Gazzè – Su un ciliegio esterno
  • Radiohead – Like Spinning Plates

Puntata 110

Michela ci parla degli eventi in citta questa settimana. Marco Renna ci porta un contributo audio dalla sua visita alla nazionale di Rugby. Lasissa ci parla della leggenda di St. Patrick.

Torna Giulia con la rubrica, Parole Parole Parole. Abbiamo visto un’altra espressione che ricorre in moltissime canzoni d’amore (in italiano come in inglese!): MI MANCHI. “Mi manchi” indica assenza e si usa per esprimere la nostalgia verso una persona amata quando, appunto, questa non c’è. Molto più semplicemente è l’equivalente dell’espressione inglese I miss you, ma notate che in italiano la costruzione è diversa “tu manchi a me < mi manchi” (mancare a qualcuno). Cliccate su questi link per riascoltare le canzoni con il testo e cantare a squarciagola!

Fausto Leali, Mi manchi (1988) https://youtu.be/t1ed6FwGYs4 Laura Pausini, In assenza di te (1998) https://youtu.be/dek6p3nRjCk. Le canzoni che contengono l’espressione ‘Mi manchi’ sono tantissime, eccone altre: Neffa, “Tu non mi manchi” e Simone Cristicchi, “Mi manchi”.

E voi, ne conoscete altre? Scriveteci a info@radiodublino.com o commentate!

Questa la playlist della puntata:

  • The Pogues – White city
  • Nancy Sinatra – The last of the secret agent
  • Horseslip – Sure the boy was green
  • Wolfmother – Gipsy Caravan
  • Patti Smith – Till victory
  • Van Morrison – The bright side of the road
  • Jane Js Clan – La banda Paradiso

Podcast:

Novantaduesima Puntata

puntata92-Michela-Giulia

Il 21 Ottobre 2015 torniamo dal futuro e parliamo dei lati oscuri di Dublino e degli eventi per Halloween. Torna Giulia con la sua rubrica Parole Parole Parole e ci parla della escalamazione “Cin Cin” e debutta Michela con la sua rubrica Totally Wired.

Oltre agli eventi organizzati dall’Istituto Italiano di Cultura per la settimana della Lingua Italiana nel Mondo vengono segnalati i seguenti “totally wired” eventi: il 7/8 Novembre Metropolis Festival al RDS, il 6/8 Novembre Beatles Dublin Festival, il 7 Novembre Girl Band al Button Factory, il 13 novembre Stiff Little Fingers all Academy e il 18 Novembre “in dreams, David Lynch revisited” al National Concert Hall.

Questa la playlist della puntata:

  • Tinturia – L’ambulante
  • Vasco Rossi – Dillo alla luna
  • Giuseppe Verdi – Libiamo ne’ lieti calici
  • My bloody Valentine – Safe in your sleep
  • Girl Band – Pears for lunch
  • Stiff Little Fingers – Alternative ulster
  • Julee Cruise – Falling
  • The Smiths – Panic

Podcast:

Parole Parole Parole

La Lingua italiana attraverso la canzone

Una rubrica a cura di Giulia Bruna

Le puntate complete sono disponibili sui podcast dei programmi al sito www.mixcloud.com/RadioDublino/

 

  • Puntata e data:  26 Febbraio 2014, Parte Prima 15’
  • Autore e canzone: Jovanotti, “Piove” (1994), Lucio Battisti, “Una giornata uggiosa” (1980)
  • Espressione: Parola chiave: Piove, dal verbo piovere, to rain.Parola chiave: uggiosa, aggettivo,  significa una giornata noiosa, anche un po’ malinconica a causa del meteo.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 5 Marzo 2014, Parte Parte 07’
  • Autore e canzone: Gianna Nannini, “Ti voglio tanto bene”, Vasco Rossi, “Non l’hai mica capito”, Umberto Tozzi “Ti amo”
  • Espressione: Volere bene a qualcuno significa amare qualcuno, provare affetto e sentimenti nei confronti di una persona. Si usa quando si parla di amore e affetto nel contesto della famiglia, degli amici e anche della coppia. Per esprimere un amore di tipo piu’ passionale tra due persone in una coppia si predilige ‘Ti amo’.Fate il confronto con le canzoni di ‘Ti voglio bene’ e secondo me capirete la differenza!
  • Audio

 

  • Puntata e data: 12 Marzo 2014, Parte prima 13’
  • Autore e canzone: Nek “Sei grande”
  • Espressione: L’aggettivo “grande” significa di dimensioni notevoli, grosse, ma la nostra espressione chiave della canzone di Nek, “essere grande,” si usa in senso figurato e colloquialmente per fare un apprezzamento. In questo contesto dunque significa ‘sei fantastico’, ‘sei eccezionale’, ‘sei bravo’ ecc.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 19 marzo 2014, Parte prima 15’
  • Autore e canzone: 883 (otto otto tre) “Sei un mito!” (1993)
  • Espressione: L’espressione “essere un mito” si usa colloquialmente per fare un apprezzamento e significa ‘sei grande’, ‘sei fantastico’, ‘sei eccezionale’, ‘sei bravo’ ecc. Sarebbe l equivalente di To be a legend.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 26 Marzo 2014, Parte prima 17’
  • Autore e canzone: Zucchero “Non ti sopporto più” (1987), Nuntereggae più” (1978)
  • Espressione: La canzone introduce all’espressione omonima “non ti sopporto più.” ‘Sopportare qualcuno’ significa tollerare, accettare qualcuno o qualcosa. Un’altra espressione dal significato simile ma usata in un contesto più informale è quella tratta dalla canzone di Rino Gaetano “Nuntereggae più” una canzone molto ironica e satirica tratta dall’album omonimo del 1978: ‘non ti reggo più’. “Nun te reggae più” è anche un gioco di parole tra reggae (stile di musica) e reggo (dal verbo ‘reggere’ che significa sopportare). ‘Nun’ e ‘te’ sono varianti regionali/dialettali di, rispettivamente ‘Non’ (avverbio di negazione) e ‘ti’ (pronome diretto).
  • Audio

 

  • Puntata e data: 2 Aprile 2014,  Parte Prima 15’
  • Autore e canzone: Luciano Ligabue  “Niente Paura” (2007).
  • Espressione: Il sostantivo ‘paura’ indica uno stato di apprensione, timore e preoccupazione (in inglese si può tradurre con ‘fear’). Per dire a qualcuno che non c’è nessun pericolo, e quindi ‘stai tranquillo’, ‘non ti preoccupare’, ‘non avere timore’, possiamo dire ‘niente paura’. In inglese c’è un’espressione molto simile a ‘niente paura’: ‘never fear.’
  • Audio

 


 

  • Puntata e data: 9 Aprile, Parte Prima 15’
  • Autore e canzone: Edoardo Bennato e s’intitola “Buon Compleanno Bambina” (1992), Raffaella Carrà “Tanti auguri” (1978).
  • Espressione: La canzone del cantautore napoletano contiene l’ espressione “Buon Compleanno” è specifica per la ricorrenza del compleanno mentre la canzone di Raffaella Carrá contiene l’ espressione “tanti auguri” che si puó usare non solo per i compleanni, ma anche per altre celebrazioni.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 16 Aprile 2014, Seconda Parte 09’
  • Autore e canzone: Paolo Conte ‘Gelato al limon’ (1985), Pupo ‘Gelato al cioccolato’ (1979)
  • Espressione: Ci siamo concentrati sull’uso della preposizione semplice ‘a’ per indicare una qualità. Un ‘gelato al limone’ indica una qualità del gelato (il gusto in questo caso). Simili espressioni/esempi con l’uso della preposizione a per indicare qualità sono: una camicia a righe, un quaderno a quadretti, la pasta al pomodoro. Nell’espressione ‘gli spaghetti alla carbonara’, la preposizione a ha valore di modo – gli spaghetti sono preparati alla maniera dei carbonari, quindi alla carbonara.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 23 Aprile 2014, Prima Parte 17’
  • Autore e canzone: Simone Cristicchi, ‘Non ti preoccupare Giulio’ (2007), Luca Dirisio, ‘Calma e Sangue Freddo’ (2004)
  • Espressione: Queste canzoni contengono espressioni da utilizzare per tranquillizzare qualcuno. La  seconda canzone contiene l’espressione ‘calma e sangue freddo’ che usiamo per tranquillizzare qualcuno quando si trova a fronteggiare una situazione complicata. Avere ‘sangue freddo’ significa avere padronanza dei propri nervi di fronte a situazioni stressanti.
  • Audio

 

  • Puntata e data: 30 Aprile 2014, Prima parte
  • Autore e canzone: Mario Venuti ‘A Ferro e Fuoco’ (2008)
  • Espressione: L’espressione del titolo viene usata in un contesto bellico di battaglie e guerre sanguinose e significa letteralmente distruggere, rovinare devastare con le armi (ferro è un arcaismo per spada, arma) con il fuoco. Di solito si riferisce ad eserciti o soldati che ‘mettono a ferro e fuoco’ città e regioni – saccheggiano e devastano. Nella canzone l’espressione è usata in senso metaforico per indicare un sentimento che sconvolge profondamente.
  • Audio

Ventisettesima Puntata

Puntata speciale di Radio Dublino dedicata al Jazz italiano per celebrare la “Giornata Internazionale UNESCO del Jazz”. La musica ha dimostrato attraverso le varie epoche di essere un potente strumento di comunicazione. Il Jazz è una forma di musica nata, all’inizio del 900, dall’incontro tra la cultura africana e quella europea, propagatasi inizialmente nel sud degli Stati Uniti per poi diffondersi in tutto il mondo, prendendo il meglio dalle varie nazioni e arricchendosi attraverso la fusione delle diverse culture. Oggi è una forma d’arte internazionale che parla tante lingue: è un mezzo di comunicazione che trascende le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità. Appartiene al mondo ed è un formidabile strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica.

Jazz-Day-Giornata-Internazionale-UNESCO-del-Jazz

Nella puntata abbiamo trasmesso le News a cura di Paolo e l’ultima puntata di Parole Parole Parole a cura di Giulia. L’ospite della puntata è stato Stefano Meriggi con cui abbiamo parlato della sua esperienza a Dublino e di Astrologia. Il suo sito web è http://www.activeastrology.net.

Questa la scaletta della puntata:

  • Danilo Rea – Roma, Una Sera D’ Estate
  • Stefano Bollani & Hamilton De Holanda – Guarda che Luna
  • Orchestra Kramer & Natalino Otto- Hey! ba-ba-re-bop
  • Paolo Fresu & Uri Caine – Lascia Ch’io Pianga
  • Rita Marcotulli – Just Feel


« Vecchi articoli